RESPONSABILE TINTOLAVANDERIA

Per l’esercizio dell’attivitá di tintolavanderia le imprese devono designare un responsabile tecnico in possesso di apposita idoneitá professionale che puó essere acquisita tramite un periodo lavorativo in imprese del settore per una durata non inferiore ad un anno, se preceduto dallo svolgimento di un rapporto di apprendistato della durata prevista dalla contrattazione collettiva, due anni in qualità di titolare, di socio partecipante al lavoro o di collaboratore familiare degli stessi oppure tre anni, anche non consecutivi nell’arco di cinque anni, nei casi di attività lavorativa subordinata. Un’altro metodo per acquisire l’idoneitá professionale é partecipare ad un corso di qualifica professionale. Alcuni titoli di studio esonerano dal corso

Il Responsabile tecnico di tintolavanderia sovrintende l’attività professionale di tinto lavanderia, intesa come l’attività di impresa che esegue trattamenti di lavanderia, di pulitura chimica a secco e ad umido, di tintoria, di smacchiatura di stireria, di follatura e affini, di indumenti, capi e accessori per l’abbigliamento, di capi in pelle e pelliccia, naturale e sintetica, di biancheria e tessuti per la casa, ad uso industriale e commerciale, nonché ad uso sanitario, di tappeti, tappezzeria e rivestimenti per l’arredamento, nonché di oggetti d’uso, articoli e prodotti tessili di ogni tipo di fibra. Il corso che proponiamo, della durata di 450 ore, é tratterá tre aree: i processi di lavaggio e smacchiatura, l’utilizzo delle macchine e dei programmi di gestione e la gestione d’impresa.

Alla fine del corso ci sará un esame composto da una prova scritta ed un colloquio. La commissione d’esame sará composta dai docenti del corso ed un presidente nominato dalla regione lazio. Al superamento della prova d’esame si rilascerá un’attestato di qualifica per abilitazione.

Necessario per l’accesso al corso sono i 18 anni compiuti ed il diploma di scuola secondaria.